Elettrostimolazione

Rinforza il pavimento pelvico con l'elettrostimolazione

elettrostimolazione-pavimento-pelvico

 

L'incontinenza urinaria si verifica soprattutto nelle donne a causa della perdita della funzione della vescica. È dovuta ad un indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico, che porta alla perdita involontaria di urina.

 

 

Allenamento con elettrostimolazione: clicca qui e scarica gratuitamente la  guida e i tutorial video per professionisti e non!

 

L'incontinenza urinaria ha diverse cause e si verifica sia nelle persone sane che nelle persone che presentano diverse malattie.

Attualmente, a causa dell'invecchiamento della popolazione, sta ricevendo maggiore attenzione da parte dei media, della popolazione in generale, nonché tra personale sanitario e media. Alcuni farmaci sono utili, ma la più grande spesa è negli assorbenti derivati da cellulosa.

Cos'è l'incontinenza urinaria?

L'incontinenza urinaria è una perdita involontaria di urina che si traduce in un problema sociale o igienico.

La vita del paziente che soffre di incontinenza urinaria non è in pericolo, ma questa condizione peggiora la qualità della vita, riduce la sua autostima e riduce la sua autonomia.

Classi di incontinenza urinaria

  • Incontinenza urinaria (IU) di sforzo: È un’IU associata a uno sforzo fisico o a causa di un aumento della pressione addominale, come tosse, risate, corsa o camminata.
  • IU di urgenza: È un’IU in cui c'è un desiderio improvviso e intenso di urinare che è difficile da rimandare.
  • IU mista: È un’IU associata ad un’urgenza e sforzi urinari, come l’esercizio fisico, starnuti o tosse.
  • IU "continua": È un’IU che comporta la perdita involontaria e continua di urina. Di solito è dovuta a una grave lesione al sistema dello sfintere.
  • Enuresi notturna: È un’IU che si verifica durante il periodo di sonno.
  • IU per collasso: Conosciuta anche come incontinenza urinaria "incosciente", si verifica nei pazienti senza desiderio di svuotamento.

Anatomia del sistema urinario

L'incontinenza urinaria si verifica nelle donne, soprattutto a causa di motivi anatomici.

Il sistema urinario è composto dalla vescica e dall'uretra. La vescica è uno dei visceri le cui pareti sono formate da fibre muscolari lisce. L'uretra costituisce il sistema dello sfintere di continenza. Il sistema nervoso controlla il sistema urinario inferiore attraverso il sistema nervoso somatico e autonomo.

La vescica è piena di urina dai reni a cui si uniscono gli ureteri. La muscolatura del pavimento pelvico fa svuotare la vescica attraverso un sistema di recettori.

Cause dell’incontinenza urinaria

I problemi fisiologici come la minzione frequente, l'urgenza urinaria o l'incontinenza dovuta allo sforzo fisico, sono dovuti all'uso di farmaci, infezioni o alla natura del tessuto connettivo, cioè alla sua debolezza.

Sono anche dovuti ad alterazioni degenerative dovute alla radioterapia, alla mancanza di estrogeni o alla sua piccola quantità, come accade nella menopausa, in una frattura della pelvi o nelle consegne e anche ad interventi chirurgici, obesità, costipazione, tosse cronica, in caso di professioni a rischio - come gli atleti - o la scarsa conoscenza del perineo.

Incontinenza urinaria dal punto di vista sociale

Dal punto di vista sociale, l'incontinenza urinaria può portare al paziente paura o umiliazione, inclusa la discriminazione. Ciò causa depressione, isolamento sociale e anche limitazione nella vita sessuale.

Incontinenza urinaria e l’elettrostimolazione globale

L'allenamento globale con EMS ha prodotto risultati considerevolmente buoni dal momento che il 75% delle donne che lo hanno sviluppato, ha rafforzato il pavimento pelvico.

Ciò è stato ottenuto con una stimolazione degli abduttori e del pavimento pelvico che si estende anche attraverso l'area dell'addome e della schiena.

Risveglia i muscoli del pavimento pelvico e li aiuta a mantenere la contrazione. Nelle persone che hanno indebolito quest'area, l'elettrostimolazione globale è quasi l'unico modo per ottenere un miglioramento del pavimento pelvico.

Ma dobbiamo tener conto dell'intensità con cui si è sviluppata la sessione, perché questa è stata decisiva per ottenere i migliori risultati. Allenarsi con intensità, nella zona della schiena, delle gambe, dell'addome e della parte bassa della schiena, ha raggiunto un miglioramento della forza del pavimento pelvico nel 90% dei casi.

Come lavorare la muscolatura del pavimento pelvico

La muscolatura del pavimento pelvico viene lavorata con speciali tecniche di respirazione. I muscoli addominali obliqui devono essere contratti, così come quelli trasversali, quelli della parte inferiore della schiena e quelli del pavimento pelvico.

Un'altra tecnica è quella di contrarre l'ombelico alla colonna vertebrale, contraendo il pavimento pelvico come nell'allenamento di Pilates.

La muscolatura del pavimento pelvico e come esercitarla

Il pavimento pelvico è costituito principalmente dal muscolo elevatore e dal muscolo coccigeo. Questa muscolatura è composta da fibre lente e veloci.

Le fibre lente sono lavorate con contrazioni morbide e mantenute. Le fibre veloci sono lavorate con contrazioni forti e veloci. Le fibre veloci si trovano a livello dello sfintere periuretrale.

Ci sono alcuni fattori che dobbiamo tenere in considerazione per rafforzare questa muscolatura:

  Sii consapevole del perineo.

• Isolare i gruppi muscolari che siamo interessati a rafforzare, nel senso anche di diventarne consapevoli.

• Avere una motivazione sufficiente per sottoporsi ad un allenamento regolare in modo che il risultato sia ottimale.

In sintesi, con cura e perseveranza attraverso la conoscenza possiamo ridurre drasticamente le patologie di questo tipo a livello sociale e culturale.

 

 

Nueva llamada a la acción